ROMA RINASCE? CON I GRILLINI ROMA PERISCE

Ci sarebbe tanto dire sul disastroso di Roma al primo anno di giunta Raggi, e lo fare domani in conferenza stampa insieme al presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. A leggere le dichiarazioni di oggi del sindaco, sul bilancio di questo primo anno, vengono i brividi. Parla di cambiamento su buche e verde, quando l’operazione strade nuove si è rivelata una grande bluff mediatico, le strade della Capitale sono infatti costellate di voragini, compresa quella che si è aperta oggi in via Aurelia all’altezza di via Gregorio XI, mentre è notizia di oggi che è stata sospesa la gara d’appalto per manutenzione delle alberature. Sullo stadio si sono incartati più volte e dopo una serie di giravolte hanno tirato fuori una delibera che taglia più opere pubbliche rispetto alle cubature, con l’Anac che ha anche aperto un fascicolo sulla vicenda. Roma rinasce? Caro Raggi, con i grillini Roma perisce.


TESTACCIO AVVIARE RIQUALIFICAZIONE

“Fin dall’inizio come Fratelli d’Italia abbiamo chiesto la riqualificazione di Campo Testaccio, sollecitando sia l’ex sindaco Marino che la giunta Raggi, in deficit anche su questo tema. Stamane in commissione Mobilità abbiamo dato il nostro parere positivo per estrapolare il campo Testaccio dalla costruzione del Pup, una scelta che va in continuità con quanto denunciammo precedentemente dichiarandoci contrari alla realizzazione del parcheggio voluto invece dall’ex sindaco Veltroni nel 2006. Come al solito i grillini in ritardo anche su questa vicenda, come Fdi ci aspettiamo che l’amministrazione provveda a bonificare nel più breve tempo possibile l’area interessata e a restituire a Campo Testaccio la sua vocazione sportiva. Nel frattempo il nuovo regolamento che riguarda i circa 160 impianti a rischio chiusura è ancora fermo, mentre fioccano i primi ricorsi da parte dei concessionari che aspettano ancora un’amministrazione che, pur tra non poche difficoltà, inizi a dare loro almeno alcune risposte. Campo Testaccio, come lo Stadio Flaminio […]


XV Municipio-ROMAN RIVER,DENUNCEREMO IL COMUNE

“In questi giorni stiamo osservando un preoccupante atteggiamento dell’Assessore Baldassarre e della Giunta del XV Municipio, in relazione alla sottovalutazione di quanto sta per succedere in merito alla dichiarata chiusura del campo nomadi ‘Roman River’, prevista dal 30 giugno prossimo. Alcune settimane fa il Dipartimento delle Politiche Sociali del Campidoglio, con nota 45371 a firma del direttore Michela Micheli, dichiarava ‘inidonea’ la proposta della Coop. Isolaverde che aveva presentato domanda in relazione ‘al reperimento di un’area attrezzata per accoglienza e soggiorno di 120 famiglie di etnia rom e per l’affidamento in gestione del servizio’. Dal momento però che l’ente era gestore del servizio in essere al momento della decisione e che tale ente era l’unico che aveva partecipato alla procedura aperta, il Dipartimento ha contestualmente dichiarato la contestuale chiusura del Roman River a far partire dalla data del 30 giugno prossimo. Da quel giorno abitanti del campo hanno preso in […]


MEZZI ATAC NON GIRANO MA SI PENSA A FUNIVIE

Sui mezzi dell’Atac ogni giorno ce n’è una, e a farne le spese sono come al solito gli utenti e il personale viaggiante. Sembrerebbe che due autisti in servizio nella rimessa di Tor Vergata abbiano accusato un malore a causa delle elevate temperature sui bus e sono stati portati in ambulanza al pronto soccorso. L’ennesima dimostrazione di come le vetture non viaggino in sicurezza, e all’interno delle cabine blindate senza aria condizionata le temperature diventano altissime e quindi insopportabili. La mobilità va a rotoli e i grillini pensano a fare funivie. Non bastava una sciocchezza, ovvero l’idea di realizzarne una a Battistina-Casalotti, addirittura ne voglio altre due. A Roma Nord, Jonio, e a Roma Sud alla Magliana. Grillini dilettanti e saltimbanchi, non riescono a far circolare i bus dell’Atac ma prendono in giro i romani con gli annunci sulle funivie.


Trasparenza? NON CONOSCIAMO IL PROGETTO

Che fine hanno fatto i 5 Stelle i fautori dello streaming e portatori sani di trasparenza? Altro che Campidoglio ‘casa di vetro’, anche sulla vicenda dello stadio i grillini hanno proceduto con riunioni carbonare con i proponenti e senza coinvolgere le forze di opposizione e i cittadini. Per quanto riguarda Fratelli d’Italia, non possiamo far altro che constatare che ad oggi non abbiamo mai visto il progetto, ma avendolo ricevuto solo poche ore fa chiediamo che ci venga dato il tempo necessario per poterlo visionare in modo attento. E’ positivo il taglio fatto alle cubature ma l’azzeramento di molte infrastrutture a servizio della collettività penalizza il progetto. Pertanto, rimangono molte criticità sulla parte infrastrutturale relativa alla viabilità e ai collegamenti, non sono più previsti, infatti, i treni per la Roma-Lido, scompare il ponte carrabile sul Tevere mentre il Ponte dei Congressi è ancora in sospeso. E’ mancato un percorso di condivisione e […]