COMPLETATILAVORI RESTYLING SCUOLE BUFALOTTA SETTEBAGNI
Consegnata statuetta all'incapacità del Sindaco Marino
Chiusura Amministrative a Largo Beltramelli con Rampelli e Meloni
Manifestazione contro l'abolizione del salario accessorio
GHERA APERTO COLLEGAMENTO STRADALE VIA SOLARI
TIBURTINA A VIA CAVE PIETRALATA INAUGURATO NUOVO PARCHEGGIO DA 80 POSTI
GHERA INAUGURA PARCO DELLE SUGHERE
CAVALCAFERROVIA OSTIENSE PRONTO IL COBRA DACCIAIO TRA GARBATELLA E OSTIENSE
GHERA AL VIA LAVORI RETE IDRICA E FOGNARIA BUFALOTTA
Assemblea per la predisposizione di 10.000 nuovi punti luce

BILANCIO: “PATETICHE SCARAMUCCE SINISTRA NON RICADANO SU CITTA’”

Mentre la città è in ginocchio, inchiodata da un’amministrazione incapace sui grandi temi ancora irrisolti come l’allarme occupazione, il problema sicurezza, l’emergenza abitativa, la sinistra si esercita in un patetico tira e molla tra chi minaccia di non votare o dare sostegno alla delibera sul bilancio e chi, invece, cerca appoggi per far passare – dopo la ‘svendita’ del patrimonio immobiliare – un altro provvedimento allucinante fatto solo di tasse e tagli per i romani.  Le scaramucce dalla sinistra, quindi, non ricadano sulla nostra città e sui cittadini, la Capitale deve essere amministrata e non utilizzata come teatrino per beghe interne di tra chi anziché governare non perde occasione per confermare la propria inadeguatezza.

PATRIMONIO: VOTEREMO NO A DELIBERA CHE E’ AUTOSTRADA PRIVILEGIO AMICI SINISTRA

La dismissione del patrimonio immobiliare di Roma Capitale, come abbiamo denunciato in queste settimane sia attraverso un esposto alla Corte dei Conti che presentando un accesso agli su tutti gli immobili di pregio relativamente alle associazioni e agli enti, è letteralmente una por-ca-ta. E’ una corsia preferenziale verso l’autostrada del privilegio, che accontenta amici e amichetti della sinistra, note associazioni occupano immobili del Comune in zone di grande pregio senza nessun contratto in essere o con morosità verso l’amministrazione di centinaia di migliaia di euro, come per la Casa Internazionale delle Donne che deve alle casse capitoline ben 270 mila euro.Marino non racconti balle, oltre 500 immobili in prelazione e scontati del 30% a chi ha corrisposto canoni di affitto a prezzi stracciati è uno schiaffo al patrimonio della nostra città e ai romani che fanno sacrifici ogni giorno per pagarsi la rata del mutuo e l’affitto della casa in cui vivono.

Leggi tutto

BIBLIOTECHE: “ESPERIENZA DA VALORIZZARE, DIFENDERE MODELLO ECCELLENZA E TUTELARE LAVORATORI”

Lo abbiamo detto anche qualche giorno fa, il documento predisposto dall’assessore alla Cultura per internalizzare le Biblioteche di Roma fa acqua da tutte le parti. Una scelta che non ci convince e anche stamattina in commissione Cultura abbiamo ribadito le nostre perplessità e preoccupazioni, una decisione che a nostro avviso non porterà a nessun significativo risparmio per le casse capitoline, semmai avrebbe ricadute negative perché significherebbe sopprimere un servizio che per la città costituisce invece un’eccellenza diffusa in tutta Roma e soprattutto nelle nostre periferie. Ogni ipotesi di smantellamento disperderebbe l’importante lavoro sociale e di aggregazione svolto fino ad oggi, anche a vantaggio degli utenti, oltre che mettere a serio rischio la continuità dei servizi e la tenuta occupazionale.

Leggi tutto