Archivi giornalieri: agosto 9, 2017


MUNICIPIO IV TRA GRILLINI VOLANO SCHIAFFI… MUNICIPIO IV, GHERA-OTTAVIANO : “TRA GRILLINI VOLANO SCHIAFFI…E’ GUERRA TRA 5 STELLE”

“E’ proprio il caso di dire che la mano destra non sa quello che fa la mano sinistra, e così tra i 5 Stelle scatta la baruffa in Municipio IV: l’assessore grillino Pirrone avrebbe sferrato una ‘cinquina’ al collega Milano presidente della commissione Cultura e Sport. Non è un film, eppure quest’ultimo ancora piegato sulle gambe sembra essere tramortito, con problemi alla vista e stenta a rialzarsi  tutto questo sotto gli occhi del Comandante della Polizia Locale del IV gruppo che, avvicinandosi al Presidente del Municipio IV, rimane nell’imbarazzo più totale. Quello offerto dai grillini è uno spettacolo indegno, invece di amministrare il territorio si prendono a schiaffi a conferma anche delle insanabili distanze tra Campidoglio e Municipio IV che,a  detta degli stessi attivisti del Movimento, sarebbe il più ‘lombardiano’ di tutti. Il tutto nei giorni in cui il presidente stesso si autodenuncia su Facebook, poiché gli ultimi assessori da […]


ANCHE FLICK DÀ BUCA ALLA RAGGI

Chi tocca la Raggi si brucia, e a quanto pare lo avrebbe capito in anticipo anche Flick ex presidente della Corte Costituzionale che sembra aver glissato sull’ipotetico incarico da presidente di Zètema offertogli dai grillini. Dopo oltre due mesi e mezzo l’Amministrazione deve ancora nominare il Cda e l’Ad della municipalizzata alla cultura, il ‘bando call’ si rivela sempre più un mistero: possibile che da quella rosa di nomi – circa 120 curricula – non escano dei candidati capaci? Oppure il sindaco ha in mente sullo stile Atac di nominare un esterno magari imbeccato dalla Casaleggio Associati? Anche Flick dà buca al sindaco, per il resto tutto è fermo e nel frattempo apprendiamo che i 5 Stelle stanno lavorando ad un ‘board cultura’…la nuova fuffa d’autunno.


FUTURO AZIENDA VA DISCUSSO IN AULA ATAC: “FUTURO AZIENDA VA DISCUSSO IN AULA, GRILLINI HANNO PREFERITO CREMA SOLARE A CONSIGLIO STRAORDINARIO”

Dopo un anno di gestione di Atac è allucinante che solo oggi i grillini si preoccupino dello stato dell’azienda, quando irresponsabilmente hanno chiuso addirittura i lavori dell’Assemblea capitolina preferendo lettino e crema solare anziché discutere pubblicamente in Aula sul futuro della municipalizzata. Non hanno fissato nemmeno uno straccio di data sul calendario, nonostante Fratelli d’Italia avesse richiesto un Consiglio straordinario per affrontare la grave situazione debitoria. E’ ridicolo, quindi, che in estremo ritardo stiano verificando – e come al solito a porte chiuse – la possibilità di avviare un concordato preventivo, che comunque non scaccerebbe lo spettro del fallimento, e al tempo stesso vagliando l’ipotesi dello scorporo della società, praticamente una sorta di spezzatino in tre aziende. Idee confuse e soprattutto non condivise con le forze di opposizione. Domani è previsto l’insediamento del nuovo Cda di Atac, e ci piacerebbe sapere se si sono dimessi dalle loro cariche sia il […]


CITTA’ PIENA DI EMERGENZE M5S IN FERIE COMUNE: “GRILLINI PREFERISCONO ANDARE IN FERIE CHE OCCUPARSI DI DELLA CITTÀ”

Dopo un anno di immobilismo assoluto e con diverse emergenze da fronteggiare i grillini si permettono il lusso di sospendere i lavori dell’Assemblea Capitolina per la pausa estiva senza calendarizzare, come richiesto da Fratelli d’Italia in più occasioni, una seduta straordinaria su Atac la cui data sarà invece fissata al rientro dei lavori d’Aula il 28 agosto prossimo. Un atteggiamento vergognoso messo in scena anche con la complicità del Pd. Nel Consiglio di oggi, peraltro, con palese violazione del regolamento, non è stato consentito di mettere a votazione due mozioni presentate da Fdi: l’intitolazione di un’area giochi a Tiziana Laudani, giovane mamma morta un anno fa precipitata da una grata di un parcheggio sotterraneo in zona Tiburtina, e la richiesta di riapertura del Commissario di Polizia di Centocelle. E’ singolare che i 5 Stelle non ci facciano votare le mozioni presentate ed è altrettanto grave che di fronte alla crisi di Atac […]