Archivi giornalieri: ottobre 31, 2017


Capitale ferma ma poltronificio 5 stelle avanza COMUNE: “CAPITALE FERMA MA POLTRONIFICIO 5 STELLE AVANZA”

Gli articoli usciti sulla stampa di oggi confermano le denunce di Fratelli d’Italia secondo cui a fronte ad un’Amministrazione ferma e che non produce atti per la città almeno una delibera su tre approvata dalla la Giunta Raggi riguarderebbe l’assunzione di personale all’interno degli staff degli assessori e del sindaco. Una quota arrivata ormai a 98 collaboratori esterni, un trend in continua espansione aumentato addirittura negli ultimi 4 mesi. Tradotto in numeri: su 373 delibere ben 114 provengono dal Dipartimento Risorse Umane. Ma i grillini non erano contro l’anticasta? Di fatto, in Comune è boom di nomine e il Campidoglio è stato trasformato in un ufficio di collocamento. La Capitale è immobile ma il ‘poltronificio’ 5 Stelle avanza.


Gli alberi della Capitale sono malati ALBERATURE: “SINDACO CHIEDE FONDI SPECIALI MA NON UTILIZZA QUELLI A DISPOSIZIONE”

Prendiamo atto che dopo ben16 mesi i grillini si accorgono che gli alberi della Capitale sono malati e che andrebbero manutenuti. Si svegliano dunque alla buon’ora e fanno pure finta di cadere dal pero. La realtà è che, a parte i soliti annunci, l’Amministrazione pentastellata non ha fatto un bel nulla per la manutenzione delle alberature, compresi i monitoraggi partiti in estremo ritardo. Adesso il sindaco chiede fondi speciali, ma fino ad oggi che cosa è stato fatto? La Raggi utilizza la scusa di battere cassa, chiedendo risorse, per non ammettere le proprie responsabilità, quando invece i bandi sono pronti ma non partono per incapacità amministrativa e per mancanza di organizzazione, tant’è che – come riportato dalla stampa –  non vengono nemmeno utilizzati i 9 milioni di euro a disposizione del Campidoglio.


Tutti in fila indiana per entrare in Campidoglio COMUNE: “TRASPARENZA ADDIO, DAGLI AMICI DEGLI AMICI AI 'SOCI DEI SOCI' PROSEGUONO LE INFORNATE DEI GRILLINI”

Effettivamente mancava l’amica dell’assessore alle Politiche Abitative e già socia dello studio legale. A quanto pare, tutti in fila indiana per entrare in Campidoglio, e dopo il pallavolista intimo di Lemmetti spunta per i 5 Stelle un’altra nomina fiduciaria. Insomma, trasparenza addio, niente bandi pubblici ma tripli incarichi e assunzioni a chiamata diretta. Dagli amici egli amici ai ‘soci dei soci’…proseguono le infornate dei grillini.