Archivi giornalieri: novembre 9, 2017


Giunta Raggi toglie le auto blu…agli altri AUTO BLU: “GRILLINI ANTICASTA ALL’ACQUA DI ROSE, DI PILLO SI DISSOCIA DA SCORRAZZATE FERRARA?”

Proprio ieri l’assessore Meleo sbandierava che la Giunta Raggi aveva revocato il servizio di car policy aziendale ai dirigenti di Roma Servizi per la Mobilità, oggi invece scopriamo che il capogruppo dei 5 Stelle in Campidoglio viene beccato a scorrazzare in giro per Roma con l’auto di servizio del Comune. Si tratterebbe – stando a quanto riportato dalla stampa oggi ma le foto sembrano proprio inconfutabili – di un utilizzo personale e più che disinvolto della cosiddetta ‘auto blu’ dove Ferrara viene paparazzato in diversi quadranti della Capitale. Già 4 anni fa io stesso avevo rinunciato all’utilizzo dell’auto comunale come capogruppo mentre invece  torna a galla la doppia morale dei grillini. Siamo certi però che la Di Pillo, altro simbolo di ‘anticasta’ all’acqua di rose, saprà dissociarsi dalle immagini inequivocabili che inchiodano l’ostiense Ferarra a spasso per la Capitale a bordo della macchina di servizio.


Procura apre una indagine su alberi caduti DECORO: “CROLLANO ALBERI E SCADONO ORDINANZE, IMMOBILISMO RAGGI DEVASTA ROMA”

Mentre la Procura apre una indagine sui numerosi episodi di alberi caduti nella città amministrata dai 5 Stelle, crolli che hanno messo a repentaglio la pubblica incolumità e creato disagi alla viabilità e ai trasporti a Garbatella stamane è crollato un albero. Nel frattempo sono scadute le ordinanze sul decoro firmate dal sindaco in merito agli atti di vandalismo sulle fontane, ben 37, al business dei centurioni, ai risciò e al bivacco alcolico. I grillini danno prova, ancora una volta, di non saper gestire nemmeno l’ordinaria amministrazione. Una impasse grave che crea di fatto uno stallo normativo dove il Campidoglio, non rinnovando i provvedimenti in scadenza, non permette alla Polizia Locale di intervenire. Una Capitale ferma dove l’immobilismo della Raggi sta causando effetti devastanti al territorio e ai romani.