Agenzie 2015


I Romani non credono a fantasie su clima MALTEMPO: “ROMANI NON CREDONO A FANTASIE SU CLIMA, RAGGI METTA IN SICUREZZA CITTÀ”

In attesa che i romani abbocchino alla fantasia del sindaco secondo cui sarebbero i cambiamenti climatici a mettere sotto scacco la Capitale, anziché l’incapacità dei 5 Stelle, i cittadini devono invece fronteggiare le criticità post nubifragio. Oltre alle buche disseminate sulle strade, che in queste ore sono diventate dei veri e propri crateri, in particolare il quadrante di Roma Nord in queste ore è bloccato. E’ stata chiusa la rampa di immissione su Corso Francia per chi proviene da viale Tiziano mentre un grosso albero è caduto in via Cassia all’angolo con via Vilfredo Pareto e purtroppo sembrerebbero rimaste ferite due persone, ora ricoverate presso l’Ospedale Villa San Pietro. Alla Raggi chiediamo meno immaginazione e più concretezza, la città va messa in sicurezza. Quando saranno operativi gli appalti per la manutenzione stradale per tappa re le buche? A luglio scorso l’assessore Montanari ha annunciato la potatura di 82 mila alberature per […]


ROMA TPL, GHERA-DE PRIAMO: “FDI HA POSTO ATTENZIONE SU LAVORATORI, ADESSO SCONGIURARE 143 ESUBERI”

“Apprendiamo che l’incontro sulla vertenza Roma Tpl svoltosi insieme al Prefetto ha trovato un’intesa sullo sblocco degli stipendi, e da quanto ci risulta sono stati pagate le mensilità di ottobre e novembre, ed è stato assicurato anche il pagamento del mese di dicembre comprensivo di 13esima. Non solo, l’azienda ha stoppato il taglio retroattivo dell’erogazione Erg ed il Prefetto ha fatto sapere che saranno verificate anche le altre voci in busta paga. L’accordo dunque è una notizia positiva e anche grazie alle denunce di Fdi-An di questi mesi è stato possibile porre l’attenzione sulla vicenda dei dipendi della Roma Tpl e consorziate. Abbiamo più volte ribadito che la questione andava risolta trovando soluzioni condivise e definitive, e così è accaduto.


RIFUGIATI, GHERA-MORI: “ASSURDA SCELTA DI TRASFORMARE HOTEL POINT IN CENTRO ACCOGLIENZA”

“A seguito dell’assemblea svoltasi presso il Municipio XV abbiamo potuto conoscere dalla voce del Viceprefetto Casaccio la decisione della Prefettura di Roma di trasformare l’hub di trasferimento dell’Hotel Point di Via Flaminia 988 in un vero e proprio ‘centro di accoglienza per richiedenti protezione internazionale’. Solo qualche mese fa, era luglio scorso, la Prefettura rassicurò i cittadini sul carattere di ‘temporaneità’ della struttura così come, venerdì scorso, si era espressa sulla ‘decisione di non prorogare la convenzione alla cooperativa Isolaverde per la struttura di Casale San Nicola’. Come Fdi-An tale decisione ci preoccupa perché potrebbe avere sul territorio effetti devastanti, numerosi sono stati gli interventi da parte del Commissariato Flaminio e da parte della Caserma dei Carabinieri di Tomba di Nerone.


ROMA TPL: “SBLOCCO È PICCOLO PASSO, VICENDA VA RISOLTA DEFINITIVAMENTE”

Il Campidoglio rendo noto, apprendiamo tramite una nota, che avrebbe liquidato nella giornata di oggi l’importo di circa 12 milioni di euro in favore della Società Roma Tpl, a titolo di contributo finalizzato al rimborso degli oneri derivanti dall’adeguamento del Ccnl del Trasporto Pubblico Locale – relativo all’anno 2015 – per permettere all’azienda il pagamento degli stipendi dei lavoratori. Lo sblocco degli stipendi rappresenta solo un piccolo passo, la questione va risolta trovando soluzioni condivise e definitive. Solo grazie alle denunce di Fdi-An di questi mesi è stato possibile porre l’attenzione sulla  vicenda dei dipendi della Roma Tpl e consorziate, e abbiamo dimostrato che vi è una disparità tra i lavoratori delle aziende del trasporto pubblico e su questo punto anche il Prefetto si è avvicinato alle nostra posizione.


MIGRANTI, GHERA-DE PRIAMO: “BLITZ BAOBAB CONFERMA IMMIGRAZIONE SELVAGGIA TARGATA SINISTRA”

“Ringraziamo l’intervento delle forze dell’Ordine, Polizia di Stato e Carabinieri, che stamattina hanno effettuato un blitz all’interno del centro d’accoglienza migranti Baobab di via Cupa. Apprendiamo che circa 40 migranti ospitati nella struttura sono stati portati all’ufficio Immigrazione di via Patini per essere identificati. Qualora tra queste persone vi fossero degli irregolari, come Fdi-An, vista anche la delicata situazione nella Capitale dopo i fatti di Parigi chiediamo che vengano espulsi dal nostro territorio. Il blitz al centro Baobab conferma quando denunciamo da tempo, la sinistra che ha governato la nostra città, con la complicità del Governo, ha scaricato sulle periferie il peso dell’immigrazione selvaggia, creando tensioni sociali e problemi di sicurezza nei quartieri già insofferenza perché senza servizi e infrastrutture”.