Programma Sviluppo Rurale Zingaretti in ritardo AGRICOLTURA: “ZINGARETTI FA PERDERE CONTRIBUTI EUROPEI"

Segnaliamo i gravi ritardi da parte dell’amministrazione Zingaretti nella gestione del Programma Sviluppo Rurale che riguarda le aziende agricole del Lazio. Il Psr è partito con ben tre anni di ritardo, una situazione che mette in difficoltà le imprese del territorio in attesa dei previsti contributi europei. Ciò penalizza, di fatto, tutte quelle aziende in fase di sviluppo e potenziamento delle proprie attività. La Regione Lazio, quindi, resta indietro rispetto altre regioni italiane che invece hanno già pubblicato i bandi sui piani di investimento. Zingaretti taglia contributi e fondi alle imprese mettendo in difficoltà tutta la filiera dell’agroalimentare, compromettendo le linee di produzione e i livelli occupazionali. E’ evidente che il presidente della Regione Lazio preferisce dedicarsi alla solitaria corsa per la segreteria del Pd che dedicarsi al territorio laziale e ai suoi cittadini.

Roma Est strade inagibili e alberi caduti SCUOLA BALABANOFF: “CADE ALBERO, MANCANO INTERVENTI POTATURE. DA FDI PRONTO ESPOSTO A ORGANI COMPETENTI”

“Roma Est e in particolare i quartieri presenti nel quadrante della via Tiburtina sono stati i territori maggiormente colpiti dal nubifragio di ieri, dove mezz’ora d’acqua è bastata a far allagare il Municipio IV. Una situazione da terzo mondo, oltre alle strade inagibili si sono registrate diverse cadute di alberi di grande fusto, anche all’interno dei plessi scolastici. Alla scuola Balabanoff di Colli Aniene infatti è caduto un imponente arbusto, situazione che conferma la mancanza di interventi manutentivi di prevenzione sulle alberature. In tutto questo registriamo anche il fatto che non è stata ancora aggiudicata la gara per la rimozione degli alberi, come ci hanno detto stamane in commissione Scuola del Municipio IV gli uffici tecnici. I 5 Stelle sempre più inadeguati, in attesa che venga aggiudicato il bando pubblico, probabilmente oltre novembre, non effettuano le necessarie operazioni di potature degli alberi all’interno degli istituti, lasciando così i bambini in […]

Capitale sott’acqua Raggi&Company di nuovo impreparati MALTEMPO: “GRANDINATA METTE IN GINOCCHIO ROMA, ROMA EST SOMMERSA”

Scenario apocalittico nella Capitale dove la città amministrata dai grillini è andata letteralmente sott’acqua già nella tarda serata di ieri con mezz’ora di pioggia e una forte grandinata. Come al solito l’amministrazione Raggi si è fatta trovare impreparata e grandi sono stati i disagi per i romani, con diverse stazioni della metro chiuse e tram interrotti. Molte le strade allagate che hanno bloccato interi quadranti e tra i quartieri maggiormente colpiti quello di via Tiburtina e tutta la zona di viale Palmiro Togliatti, completamente sommerse. Ancora una volta il Campidoglio assente, i 5 Stelle  disastrosi su tutta la linea si confermano inadeguati a guidare la Capitale d’Italia.

Consiglio straordinario su viadotti A24 e A25 REGIONE LAZIO: “SU CONDIZIONI VIADOTTI A24 E A25 RICHIESTA CONSIGLIO STRAORDINARIO CON MINISTRO TONINELLI”

“A seguito delle dichiarazioni del Ministro del Mit secondo cui alcuni piloni dei viadotti A24 e A25 sarebbero in ‘condizioni allarmanti’ e poiché alcuni tratti gestiti da Strada dei Parchi riguardano il territorio della Regione Lazio, come Fratelli d’Italia faremo richiesta di un Consiglio straordinario invitando Toninelli e i vertici della società concessionaria delle autostrade A24 e A25. Chiediamo al ministro delle Infrastrutture di fare chiarezza circa la situazione dei viadotti che collegano Lazio e Abruzzo, vo gliamo che vi sia grande attenzione del Governo sulla messa in sicurezza delle autostrade laziali”. E’ quanto dichiarano in una nota gli esponenti di Fdi alla Regione Lazio, Fabrizio Ghera capogruppo e Chiara Colosimo consigliere.

Settecamini-Case Rosse no centro d’accoglienza MIGRANTI: “NO A CENTRO SPRAR A SETTECAMINI, GOVERNO E COMUNE PORTINO SICUREZZA INVECE DI MIGRANTI”

“Come Fratelli d’Italia oggi abbiamo manifestato contro la presenza del centro d’accoglienza per migranti a Settecamini-Case Rosse, nel Municipio IV. Ancora una volta a rimetterci è il territorio della periferia est di Roma, e con il bando Sprar del Ministero degli Interni continuano a proliferare gli insediamenti illegali, dove i proprietari di immobili fanno cassa con gli edifici privati in cui vengono ospitati i migranti. Lega Nord e 5 Stelle anziché portare servizi nella zona di Settecamini-Case Rosse, come terminare i lavori sulla via Tiburtina, portare nuovi punti luce, tappare le buche e pulire le strade, pensano ad aprire un centro d’accoglienza per immigrati. Anche sul versante sicurezza i gialloverdi non sono pervenuti, siamo ancora in attesa che venga aperto il commissariato di via Tedeschi, imbrigliato in un rimpallo di competenze tra Comune e Ministero. In tutto questo registriamo la grave assenza del Municipio IV, che da spettatore subisce il […]