30 settembre 2017 e il Camping River è ancora lì NOMADI: “ALTRO CHE RIMPATRI, CON SOLDI A ROM SINDACO CI TAPPI BUCHE, PRONTA INTERROGAZIONE SU RISORSE”

“Il 30 settembre 2017 è stato sforato da tempo eppure il Camping River di via Tiberina è ancora lì, con 92 nuclei familiari e 380 persone tra cui minori. La Raggi aveva promesso in pompa magna che lo avrebbe chiuso ma il piano nomadi tanto annunciato e presentato dai 5 Stelle a maggio 2017 si conferma essere un grande bluff visto che il Campidoglio non è stato in grado – in due anni di amministrazione – di ricollocare queste persone. Uno stallo che i grillini vorrebbero risolvere – dopo il bonus casa ai nomadi – con la genialata del rimpatrio assistito ai rom, ovvero regalare un bell’assegno da 3mila euro a nucleo familiare per farli tornare nel loro paese d’origine. Nel frattempo sono ancora in piedi anche gli altri campi, ben 17, distribuiti nella Capitale di cui i romani ne pagano utenze e servizi alla faccia delle tante famiglie romane […]

Dopo la mozione di sfiducia, opposizione senza sconti REGIONE LAZIO: “RISOLVERE EMERGENZE LASCIATE DA ZINGARETTI, FAREMO UN'OPPOSIZIONE DI MERITO E SENZA SCONTI”

“Come annunciato dalla nostra presidente Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia la scorsa settimana ha presentato e protocollato la mozione di sfiducia a Zingaretti, azione che attesta Fdi forza centrale per fare opposizione alla giunta di centrosinistra. L’attuale situazione vede la Regione in uno stato di ingovernabilità, manca una maggioranza e scarseggiano i contenuti e così è evidente che non si va da nessuna parte, crediamo che sia i cittadini che il territorio meritino un rilancio concreto e una giunta azzoppata e senza numeri non avrà certo vita lunga. Certamente, non ci sottraiamo al confronto con i cittadini e su tutti quei temi che rappresentano le vere emergenze da fronteggiare e che la stessa amministrazione Zingaretti non ha risolto nei precedenti 5 anni. Pensiamo al comparto sanità che affoga nelle interminabili liste d’attesa, alla gestione dei rifiuti che non è stata mai realmente affrontata se non facendo scaricabarile con il Comune, all’istituzione dei criteri di residenzialità per […]

Due anni di disastri grillini su Atac, vengano in aula ATAC: “GRILLINI NEL PALLONE, ORA VENGANO IN AULA PER CONSIGLIO STRAORDINARIO”

“Ai due anni di disastri grillini su Atac, in particolare la sciagurata scelta di avviare la procedura del concordato, si aggiunge ora il ‘governo fantasma’ che attraverso il Ministero dei Trasporti chiede al Campidoglio la revoca del contratto di concessione alla municipalizzata capitolina. L’ipotesi dei 5 Stelle per scongiurare lo stop del servizio sarebbe quella di invitare il Mit a congelare la revoca, almeno per sei mesi, ovvero fino a quando i magistrati non avranno deciso se ammettere definitivamente l’azienda al concordato. Una vicenda la cui gestione targata 5 Stelle ci preoccupa, visto che i grillini hanno ampiamente dimostrato di essere nel pallone mentre la municipalizzata non solo rimane penalizzata dai conti in rosso e dai debiti ma anche affossata – come riporta oggi la stampa – dallo ‘stellare’ giro di consulenze d’oro, di cui abbiamo chiesto le carte, tant’è che la Corte dei Conti sta valutando se i compensi […]

Protocollata e depositata la sfiducia a Zingaretti REGIONE LAZIO, FDI: “PROTOCOLLATA SFIDUCIA A ZINGARETTI”

“Come Gruppo alla Regione Lazio di Fratelli d’Italia stamane abbiamo protocollato e depositato la mozione di sfiducia al presidente Zingaretti, ed invieremo copia ai gruppi di opposizione per farla firmare. E’ evidente che non ci sono le premesse per avviare una legislatura regionale che si occupi dei cittadini e del territorio. Di fatto, mancano concretamente i numeri per governare e viste le numerose emergenze da fronteggiare – peraltro non risolte dall’ultima consiliatura sempre targata Zingaretti – va da sé che la Regione non può permettersi picchi di instabilità. Del resto le dichiarazioni e i vari interventi del neo presidente non danno rassicurazione sui tempi in merito a come affrontare questo momento di grande incertezza. Sanità, rifiuti, trasporto pubblico, commercio sono temi importanti sui quali non ci sembra vi siano proposte di merito, temi che andrebbero scandagliati e che invece sono stati lasciati appesi dalla precedente amministrazione regionale. Vivacchiare non c’interessa, […]

I rifiuti bocciati dai Romani, e la gara va deserta RIFIUTI: “RACCOLTA IN TILT E GARA DESERTA, SINDACO BATTA UN COLPO”

“Giorni fa, come riportato dai dati dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici, i romani hanno sonoramente bocciato la pulizia delle strade evidenziando che il servizio erogato dall’amministrazione grillina è al di sotto degli standard. Oggi, invece, scopriamo che è andata deserta la gara, il cui appalto è scaduto a fine marzo, per trasferire fuori città 80mila tonnellate di scarti l’anno trattati negli impianti di Tmb Salario e Rocca Cencia. Tradotto significa che in assenza di soluzioni, la Capitale tra giugno e luglio prissimi sarà in completa emergenza. Situazione, comunque, non molto diversa da quanto accade da mesi e soprattutto in questi giorni, dove a seguito delle piogge la raccolta rifiuti è andata in crisi: in tutti i quadranti della città immondizia non raccolta e accumulata sui marciapiedi, e in alcune zone di Roma i cittadini si stanno organizzando in class action come nel caso di Settebagni. […]