Raggi siesta finita pronta interrogazione su spazzaneve non idonei NEVE, GHERA-COLOSIMO: “SU SPESE SPAZZATRICI NON IDONEE PRESENTEREMO INTERROGAZIONE”

“Solo dopo la denuncia di Fratelli d’Italia il sindaco è tornato in fretta e in furia dalla siesta messicana per occuparsi, solo in estremo ritardo, dell’emergenza neve nella Capitale. Il sistema secondo la Raggi avrebbe ‘funzionato bene’, talmente bene – infatti – che ancora oggi ci sono gravi disagi sulle strade capitoline. La macchina amministrativa, nonostante le previsioni sul maltempo fossero arcinote a tutti, si è dimostrata comunque inefficiente. Soprattutto è mancata un’adeguata programmazione, come dimostra la vicenda riportata oggi dalla stampa sulle spazzatrici last-minute acquistate dal Campidoglio. La Giunta grillina avrebbe quindi ordinato 30 macchine, delle quali solo una piccola parte sarebbe arrivata per tempo e per di più tutte inadatte ad effettuare le operazioni di spazzamento su strada. In sostanza, alla faccia della trasparenza la Raggi spende ben 900mila euro ma non utilizza le spazzatrice acquistate. Ma se la macchina amministrativa per l’emergenza era sotto controllo come dice la Raggi, perché tutta questa fretta a reperire strumentazioni che poi invece sono risultate non idonee. Molti sono i dubbi, sull’iter procedurale, pertanto chiederemo un chiarimento presentando un’interrogazione al sindaco”.

È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi Fabrizio Ghera e Chiara Colosimo candidati al Consiglio regionale del Lazio.