Novembre 2018

9 articoli

Sfiducia a Zingaretti, staniamao gli “inciucioni” REGIONE LAZIO: “DA FRATELLI D’ITALIA NO A INCIUCI, VEDIAMO INVECE CHI SOSTIENE ZINGARETTI”

“L’intento della mozione di sfiducia a Zingaretti era chiaro e cristallino: stanare chi vuole mantenere in piedi una maggioranza inesistente e chi, come Fratelli d’Italia, intende mandare a casa un presidente sempre assente che ormai si occupa solo di fare il segretario del Pd. Pertanto, per quanto ci riguarda la musica non cambia: abbiamo ottenuto di mettere all’ordine del giorno la mozione di sfiducia. E’ bene che i cittadini sappiano chi sta con Zingaretti e il Pd e chi, invece, è contro. Da Fdi no a inciuci, vediamo ora chi sostiene Zingaretti”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi alla Regione Lazio.

Voragine sulla via Pontina. C’è stata manutenzione? VORAGINE PONTINA: “PRESENTEREMO INTERROGAZIONE SU IPOTESI MANCANZA INTERVENTI MANUTENZIONE”

“La voragine che ieri si è aperta sulla via Pontina, all’altezza dello svincolo per San Felice Circeo, conferma la grande mancanza di manutenzione stradale sulle principali arterie di competenza regionale. L’asfalto ha ceduto inghiottendo addirittura una macchina, si tratta una strada a lunga percorrenza e considerata – come riportato anche oggi dalla stampa – come una delle dorsali più pericolose d’Italia. Come Fdi chiediamo di sapere quali interventi di manutenzione sono stati effettuati sul tratto interessato, pertanto presenteremo un’interrogazione alla Regione Lazio per capire quanto accaduto. Ricordiamo che Latina è una delle poche provincie italiane a non essere ancora raggiunta da un’autostrada, da tempo inoltre denunciamo che la Pontina è insufficiente e non adeguata al grande flusso di traffico ed il pasticcio dell’Amministrazione Zingaretti sulla gara pubblica ha penalizzato maggiormente il futuro della costruzione di una nuova opera, attesa da tempo dai cittadini”. È quanto dichiarano in una nota congiunta […]

Sindaca Raggi assolta ma romani condannati ai grillini COMUNE:“RAGGI ASSOLTA MA ROMANI CONDANNATI…E CAPITALE CROLLA IN CLASSIFICA QUALITÀ VITA”

“Sindaca Raggi assolta ma romani condannati ai grillini…e la Capitale crolla nella classifica della qualità della vita, netto balzo indietro per la città governata dalla Raggi che si assesta all’85esima posizione, praticamente ventidue scalini più in basso rispetto all’anno precedente. I dati emersi dall’indagine di Italia Oggi in collaborazione con l’Università La Sapienza sono impietosi. La città amministrata dai grillini continua a peggiorare, dalle buche ai rifiuti è il caos totale, ancora una volta si conferma l’incapacità dei 5 Stelle alla guida del Campidoglio”. È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi alla Regione Lazio Fabrizio Ghera capogruppo e Chiara Colosimo consigliere.

Da sempre denunciamo casi di illegalità e occupazioni abusive OCCUPAZIONI: “SGOMBERO BAOBAB E’ SOLO PRIMO PASSO, ADESSO LIBERARE EX PENICELLINA A TIBURTINA”

“Da tempo denunciamo i casi di illegalità nella Capitale e le occupazioni abusive. Come Fratelli d’Italia avevamo già chiesto lo sgombero della tendopoli alle spalle della stazione Tiburtina in cui sono presenti 200 migranti e, grazie anche ai nostri solleciti, plaudiamo all’intervento di questa mattina che ha visto liberare la struttura. Ricordiamo che sempre in via Tiburtina l’ex fabbrica Penicellina è ancora occupata da centinaia di persone senza fissa dimora. Si tratta di uno degli stabili che attende di essere liberato ma che ancora sia il Governo che il Comune tentennano ad intervenire. E’ notizia di oggi che 34 migranti sono stati rinviati a giudizio perché due anni fa avevano rotto i sigilli apposti per proteggere l’area da eventuali occupazioni. Lo sgombero del centro Baobab è solo un primo passo, adesso liberare l’ex fabbrica Penicellina in via Tiburtina e trovare una soluzione definitiva affinché la struttura non venga nuovamente occupata”. E’ […]

Presenti all’Assemblea dei lavoratori di Ama AMA: “PRESENTI IN PIAZZA PER ESPRIMERE SOLIDARIETÀ A LAVORATORI AZIENDA”

“Oggi siamo stati presenti all’Assemblea dei lavoratori di Ama per esprimere loro piena solidarietà per la situazione di assoluta incertezza nella quale la contrapposizione interna all’amministrazione grillina li ha trascinati. La mancata approvazione del Bilancio ama unità alla mancanza di un serio piano industriale per la chiusura del ciclo dei rifiuti sta producendo danni molto gravi per ama con ripercussioni pesanti sugli utenti. I 5 Stelle battano un colpo su ama prima che la situazione diventi irrecuperabile oppure spieghino i reali motivi che si nascondono dietro il loro assurdo comportamento” E’ quanto dichiarano in una nota gli esponenti di Fdi, Andrea De Priamo capogruppo in Campidoglio, il consigliere capitolino Lavinia Mennuni e Fabrizio Ghera capogruppo alla Regione Lazio