Con Atac nel pantano del concordato,5 stelle occupano poltrone COMUNE: “GRILLINI BLUFF ANTICASTA, FINGONO TAGLI AUTO BLU E OCCUPANO POLTRONE IN ATAC”

“Mentre l’Atac non è ancora uscita dal pantano del concordato deciso follemente dai 5 Stelle, i pentastellati – come riportato oggi dalla stampa -pensano ad occupare poltrone e così Cristina Cesaratto, già capo staff dell’ex assessore alle Partecipate Colomban e attuale consigliere d’amministrazione della municipalizzata dei trasporti, sarà il nuovo direttore del personale. I 5 Stelle insomma perdono il pelo ma non il vizio e dopo ‘l’asso pigliatutto’ Simioni, che da solo occupa tre cariche come presidente, Ad e Dg e su cui Fdi presentò un esposto in Procura, adesso viene piazzata un’altra ‘grillina doc’. Si conferma il poltronificio Raggi, con boom di nomine in Campidoglio e le sue partecipate scambiate per un ufficio di collocamento. Nel frattempo fa sorridere l’idea dei grillini di voler tagliare le auto blu, quelle di servizio e di rappresentanza addirittura presentando una mozione per installare dei dispositivi per la geolocalizzazione delle vetture al fine di capire il loro utilizzo. Peccato che questa proposta arrivi solo dopo le scorrazzate dell’ex capogruppo Ferrara immortalato dai fotografi per aver utilizzato l’auto blu a spese dei contribuenti, tant’è che la Corte dei Conti ha aperto un’indagine. Per la cronaca, segnaliamo che proprio in merito alla riduzione degli sprechi in tempi non sospetti la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni rinunciò all’auto blu fin dal 2006 da vice presidente della Camera e poi anche da ministro della Repubblica, quando il movimento 5 stelle nemmeno esisteva. Infine, ricordiamo che le auto blu erano state tolte ad inizio consiliatura ai capigruppo ed all’Ufficio di Presidenza dopo che per primi noi di Fdi avevamo annunciato di non volerne usufruire. I 5 Stelle, quindi, sono un grande bluff…altro che anticasta: fingono di tagliare le auto blu e e fanno infornate in Comune”.

E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi, Fabrizio Ghera capogruppo alla Regione Lazio, Andrea De Priamo capogruppo  in Campidoglio, Lavinia Mennuni consigliere comunale e Rachele Mussolini lista civica ‘Con Giorgia’.
Condividi: