Il M5S non ha interesse a salvare il mondo dell’ippica CAPANNELLE:M5S ABBANDONA IPPICA E LAVORATORI'

L’odierna riunione della Commissione Trasparenza ha certificato che il M5S non ha alcun interesse a salvare il mondo dell’ippica, che in passato ha dato lustro alla Capitale, gettando nello sconforto migliaia di lavoratori tra i dipendenti e l’indotto di questo sport. Un altro settore molto importante dello sport romano è destinato a fallire schiacciato dell’inefficienza grillina che sta distruggendo pezzo per pezzo l’economia di Roma.  La lettera trasmessa stamattina dall’Amministrazione penta-stellata alla Società Hippogroup -proseguono gli esponenti di Fdi- oltre ad essere stata spedita fuori tempo massimo, è irrilevante, non parla minimamente dei tempi di emissione del bando diretto a rivitalizzare il settore e a garantire le attività occupazionali e l’attività sportiva dell’impianto, che prima era molto apprezzato anche all’estero” ”La caotica situazione creata dall’impreparazione dei Cinquestelle -aggiungono- comporterà nei prossimi mesi il trasferimento delle corse in ippodromi di altre città d’Italia, sancendo di fatto la fine di Capannelle, uno dei pochissimi ippodromi che con grandi sforzi aveva creato una vera e propria ‘Casa del Cavallo’ con un circuito di competizioni di trotto e galoppo di rilevanza internazionale. Per bloccare questo duro colpo all’ippica capitolina e agli operatori del settore, per sostenere dipendenti e allevatori, Fratelli d’Italia chiede alla giunta Raggi di fornire immediatamente una soluzione che eviti un ulteriore esasperazione degli animi, considerando i gesti estremi tentati nei giorni scorsi da padri di famiglia.

Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia Fabrizio Ghera capogruppo alla Regione Lazio, Francesco Figliomeni vice presidente dell’Assemblea capitolina e membro della Commissione Sport, Alessandro Cochi responsabile romano sport.